Un nuovo libro di Clare Mackintosh famosa per i suoi thriller psicologici. Se vi aspettate un altro romanzo simile ai precedenti rimarrete delusi, questo infatti si tratta di un dramma familiare.

La storia parla di Pip e Max e il loro figlio di tre anni chiamato Dylan, che si trova purtroppo con una forma di cancro e danni cerebrali molto seri e i genitori si trovano a dover prendere una decisione difficile. Purtroppo non si trovano d’accordo. Pip, la madre, vorrebbe spegnere tutte le macchine e dare al figlioletto una morte dignitosa, mentre il padre Max vorrebbe portarlo negli Stati Uniti per provare una cura sperimentale.

Si capisce da questo che non si tratta di una lettura facile, al contrario. Un romanzo su come una crisi familiare di questo tipo può anche rovinare un matrimonio se i due coniugi si trovano ad avere opinioni diverse. Chiaramente non si tratta di decidere dove andare in vacanza a questo punto. Le ripercussioni sono enormi.

La Mackintosh stessa si è trovata in una situazione simile come spiega alla fine del libro, questo rende la cosa ancora più emotiva e veritiera. Ma non leggete questo libro se volete qualcosa di allegro e divertente per le vacanze.

Se invece volete qualcosa di meno deprimente potete leggere i libri precedenti di Clare Mackintosh che sono del genere psychological thriller e sono stati tradotti anche in italiano.