Sicuramente vi ricordate il libro P.S I love you della scrittrice irlandese Cecelia Ahern. Se non avete letto il libro probabilmente avrete visto il film del 2007 con Hilary Swank.

Il libro pubblicato nel 2004 ebbe un enorme successo di vendita. La Ahern lo scrisse quando aveva solo 21 anni e fu pubblicato quando ne aveva 23. Era la storia di   Holly e Gerry  una coppia  che vive a Dublino. Gerry muore improvvisamente di un tumore al cervello e Holly profondamente sconvolta,  si ritira dal mondo.  Un giorno la madre la chiama informandola di un pacco indirizzato a lei. All’interno del pacco ci sono dieci buste, una per ogni mese dopo la morte di Gerry, contenente messaggi scritti da lui, e ogni messaggio si conclude  con “P.S. I Love You”. Grazie a questi messaggi di incoraggiamento Holly riprende a vivere.

Nel nuovo libro che si chiama Postscript, sono passati sette anni e Holly ha ricominciato a vivere. Viene però contattata da un gruppo di malati terminali che vuole avere consigli sul modo migliore per lasciare messaggi ai loro cari. Ancora una volta un libro che mostra come si possa e in un certo possa anche vivere la vita a pieno anche dopo aver sofferto grossi dolori e lutti.

Non sappiamo se quest’altro libro avrà il successo del primo, Cecelia Ahern non ha mai dormito sugli allori e ha pubblicato diversi altri libri dal 2004. Possiamo collocarla nel filone della chick lit, un genere in parte dominato da scrittrici irlandesi ed è una scrittrice con molti fan (prevalentemente donne).

Il nuovo libro sarà pubblicato in inglese in settembre in formato cartaceo, ebook e audio.

Altri articoli da leggere

la collina dei conigli

La Collina dei Conigli in inglese

Watership Down o La Collina dei Conigli, un famoso libro con animali come protagonisti dello scrittore britannico Richard  Adams, pubblicato nel 1972. Il libro fu rifiutato da tutte le maggiori case editrici a cui era stato sottoposto; fu finalmente pubblicato dalla piccola casa editrice Rex Collings e divenne un successo editoriale, di critica e di pubblico. Mentre ebbe decisamente successo nel…

0 comments

Recensione: The Woman in the Window

Non ho letto il libro ma ho ascoltato l’audiolibro in inglese, diciamo si tratta di un thriller con gli elementi tradizionali del genere. Come nel caso di The Woman on the Train, anche in questo libro la protagonista non è molto affidabile con chiari problemi mentali. Quindi si mette tutto in dubbio fin dall’inizio. Ovviamente il libro ha un grosso…

0 comments

I libri di Natalie Babbitt (Tuck Everlasting)

Nata nell’Ohio nel 1932, USA Natalie Babbitt decise a 9 anni che sarebbe diventata un’ illustratrice, dopo aver visto le illustrazioni di Alice di John Tenniel. I genitori erano comunque amanti di arte e libri e quindi alla piccola Natalie non mancavano gli stimoli intellettuali. In seguito Natalie Babbitt si laureò e si sposò con un altro che desiderava diventare…

0 comments

Recensione: The Food of Love di Amanda Prowse

L’autrice britannica Amanda Prowse sforna libri in continuazione, dai romanzi chick lit sembra essere passata ai drammi familiari. Questo libro parla di una famiglia che deve combattere l’incubo della anoressia. Freya e Lockie (no, non è una saga nordica) sono felicemente sposati e hanno due figlie: Lexi di 14 anni e Charlotte di quasi 18 che si sta preparando ad…

0 comments

10 libri scorrevoli per migliorare l’inglese

Non dovete essere fluent in inglese per leggere questi libri, il bello della lettura (a differenza del guardare i films) è che potete tornare indietro, rivedere una frase, cercare una parola sul dizionario. Anche se non siete fluent, una lettura appassionante che vi tiene interessati può aiutare tantissimo a migliorare la conoscenza della lingua. In poche parole non mettetevi troppi limiti,…

0 comments