Dal fenomeno di Harry Potter si è data maggiore attenzione alla letteratura britannica e americana per bambini o ragazzi.  Da alolora ci sono stati tanti altri fenomeni di successo sia per i ragazzi che i bambini sotto i 12 anni. Ci sono stati autori come David Walliams e Liz Pichon.  Ma è soprattutto la narrativa per i più grandicelli ( YA come viene chiamata in certo, ovvero libri per Young Adults),  abbiamo cose come John Green, Sarah J. Maas e Hunger Games e la serie di Twilight che sta avendo un grosso boom di interesse e vendite.

Il successo di tanta narrativa chiamata YA è anche grazie al fatto che molti di questi libri vengono anche letti da adulti, anche grazie al fatto che sono state spesso fatti film o serie televisive che invogliano alla lettura. Una volta le case editrici facevano copertine diverse dello stesso libro per il mercato adulto e quello giovanile ( si pensa a libri che possono essere letti sia da ragazzi o adulti come La Collina dei Conigli, esistevano edizioni identiche se non per la copertina indirizzate a ragazzi) ma ora non esiste più il bisogno di farlo.  Gli adulti non si vergognano più di comprare libri per ragazzi e le librerie danno uno spazio maggiore alla letteratura per ragazzi.

Ci sono poi gli autori importanti del settore come appunto David Walliams, Michael Morpurgo, Philip Pullman e tanti altri che  possono benissimo stare in vetrina insieme a libri per adulti e infatti sono spesso nei primi dieci posti dei bestsellers, cosa mai successa prima per la letteratura per ragazzi. Molta narrativa per ragazzi esce anche in serie, ovvero la storia si evolve in diversi libri e quindi avranno un gruppo folto di fedeli lettori che vanno a comprare il nuovo libro della seria, appena esce.