Sembra proprio che dopo 16 anni iTunes ci lascia. Anche i desktop diventeranno come gli iPad e gli iPhone e avranno tre app separate per Musica, TV e Podcast.

La fine di un’era senza dubbio visto che iTunes era stato lanciato da Steve Jobs stesso nel 2003. La ragione dell’introduzione del iTunes store era dare al pubblico un posto dove scaricare musica legalmente per contrastare i download illegali di Napster.

Alla fine degli anni ’80, iTunes era diventata un app che tutti dovevano avere se ascoltavano musica. Molti importarono tutta la loro collezione di CV sul loro hard disk e insieme agli MP3 acquistati legalmente potevano aggiungere alla collezioni gli MP3 illegali. Il bello era poter avere tutta la propria musica nello stesso posto e facile da trovare.

Con l’arrivo di Spotify e le altre app che offrono streaming (quella della Apple inclusa) non esiste più il bisogno di avere un iTunes dedicato esclusivamente ai downloads. Per questo il cambiamento che riflette come la tecnologia e l’internet cambiano velocemente. Si avrà maggiore informazione nel corso della settimana dopo la conferenza annuale della Apple. Si pensa comunque che tutti gli acquisti fatti con iTunes saranno ancora disponibili nell’app Musica.