Twelve Years a SlaveNon parliamo del film questa volta, parliano del libro Twelve Years a Slave  da cui è stato tratto il film. La storia è raccontata da Salomon Northup a David Wilson. Northup era un nero di New York che nato libero fu rapito a Washington e venduto come schiavo in Luisiana dove dovette rimanerci per ben 12 anni.

Il libro fu pubblicato un anno dopo la Capanna dello Zio Tom nel 1853. Ci sono sempre stati dubbi sulla veracità del racconto visto che molte descrizioni delle piantagioni e della zona sembrano troppo simili a quelle di La Capanna dello Zio Tom.  Il libro sparì dalla circolazione per circa 100 anni, negli anni ’60 due storici della Luisiana Sue Eakin e Joseph Logsdon riscoprirono una copia originale e cercano documenti per verificarne l’autenticità.

Furono in grado di trovare abbastanza documenti per far diventare questo libro un importante documento storico.  Infatti negli ultimi 40 anni Twelve Years a Slave è stato pubblicato in diverse edizioni, viene usato come libro di studio negli Stati Uniti. Negli anni ’90 PBS fece un documentario e ultimamente come sapete è uscita anche la versione cinematografica.

Questo libro spiega chiaramente come funzionava il mercato degli schiavi, i rapporti tra schiavi e tra schiavi e padroni. Illustra anche spaccati di vita quotidiana, come si vestivano, come passavano la giornata e cosa mangiavano. Dato il soggetto non si tratta certamente di un libro leggero ma se vi interessa la storia americana o anche l’aspetto umana della vicenda, non potete perderlo.  Potete anche scaricarlo in versione Kindle per soli 49 centesimi Twelve Years a Slave oppure se preferite la versione cartacea lo trovate sempre in inglese a circa 6 euro Twelve Years a Slave

Edizioni di Twelve Years a Slave in inglese che si trovano in Italia