the-pactDi che libro si tratta?

Un libro di tipo emotivo, scritto anni fa da Jodi Picoult, una scrittrice americana di successo, particolarmente famosa per aver scritto il libro “La Custode di mia Sorella” dal quale è stato tratto un film di Nick Cassavetes nel 2008. La Picoult scrive spesso libri su questioni difficili spesso non chiare a livello etico che colpiscono famiglie normali americane. Questo libro “The Pact” si chiede cosa è il vero amore ma parla anche di problemi di salute mentale e di depressione.

Parliamo della trama? 

Due adolescenti, Emily e Chris,  sono amici per la pelle da quando erano piccolissimi, tutti pensano che un giorno si sposeranno fin quando vengono portati d’urgenza all’ospedale per ferite da armi da fuoco. Lui sopravvive e lei muore. Lui parla di un patto suicida ma le prove sono contro di lui. Viene arrestato e incarcerato e tutto il libro segue le vicende delle famiglie e, in particolare quella di Chris, come riescono a convivere con la tragedia e l’eventuale conclusione. Il romanzo passa spesso a tempi passati, prima del suicidio/omicidio e dopo.

The Pact: A Love Story: Link Amazon

La la pena leggerlo?

Principalmente chi ama i drammi familiari e un po’ di suspense. Ovviamente quello che è successo veramente e per quali motivi viene svelato solo alla fine del romanzo. Ma non è proprio un giallo anche se parte del romanzo segue il caso legale e il processo (come diversi altri romanzi della Picoult). È un libro essenzialmente leggero, la Picoult vende tonnellate di libri , specialmente negli Stati Uniti, e non si tratta di letteratura complessa,  è un libro che, nonostante l’argomento, può essere letto anche in spiaggia. Il problema o pregio (dipende dai punti di vista) di questa scrittrice è che riesce a rendere credibili storie che effettivamente non dovrebbero esserlo e personaggi che non si comportano in modo “normale”. In effetti anche questa storia sembra poco credibile, è anche difficile comprendere come una persona così gravemente depressa riesca a nasconderlo così bene  a tutti e persino ai genitori, quest’ultima per giunta sempre presenti. Si sente una certa superficialità nell’affrontare l’argomento, ma appunto non si tratta di grande letteratura da premio Nobel ma di libri che vendono molte copie, soprattutto ad un pubblico femminile. Nonostante tutto, è un libro scorrevole che si legge in pochi giorni, anche se forse non tutti avranno voglia di rileggerlo.

Che livello di inglese bisogna avere per leggerlo?

È un libro scritto in inglese americano contemporaneo indirizzato ad un pubblico adulto. È quindi necessario avere un livello abbastanza avanzato di inglese per riuscire a leggere il libro senza dover consultare troppo spesso il dizionario. Non è comunque un libro scritto male o in una forma complessa di inglese.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.