Julie Sondra Decker è un’attivista, blogger e scrittrice americana che si auto definisce asessuale e aromantica. Da anni scrive online o crea video su Yotube per spiegare cosa significa essere asessuali e aromantici.

In poche parole gli asessuali non sono attratti sessualmente a nessuno, maschi o femmine. Una persona  può non avere attrazione sessuale ma avere comunque voglia dell’aspetto romantico di una relazione.

Gli aromantici invece sono coloro che non hanno proprio nessun interesse romantico, non hanno voglia di accoppiarsi e sono contenti da soli.

La Decker ha pubblicato nel 2014 un libro intitolato The Invisible Orientation: An Introduction to Asexuality che appunto spiega cosa significa essere asessuali. Il libro è importante perché esiste veramente poca conoscenza dell’assessualità. Per esempio molti credono si tratti solo di una fase, di una disfunzione da curare o di immaturità.

Altre idee che girano è che una persona asessuale deve avere problemi fisici o avere subito traumi o abusi per diventarlo. In realtà niente di questo è vero si può essere asessuali senza avere altri problemi. Non è vero nemmeno che gli asessuali non possono procreare, molti lo fanno anche se non hanno interesse ad avere sesso per il piacere di averlo.

In effetti si tratta di un modo di essere come tanti altri e chi è asessuale non vuole necessariamente diventare ‘sessuale’. Si può benissimo essere asessuali e vivere bene, avendo anche più tempo di concentrarsi a fare altre cose.

L’internet ha offerto una piattaforma agli asessuali e aromantici, prima era molto difficile per loro incontrarsi e discutere. Ora ci sono diversi forum apposta per asessuali. Il simbolo che usano è spesso una torta. Infatti mangiare una torta è stata definito come il maggiore piacere a parte il sesso.

Perché leggere questo libro?

Chiaramente non si tratta di un libro in un inglese facile ma adatto a tutti coloro che vogliono capire cosa vuol dire essere asessuali e che non esiste una normalità che vale per tutti.

Recensione: Eleanor Oliphant is Completely Fine

Il primo libro di Gail Honeyman che sta avendo notevole successo nel Regno Unito. Non ero così sicura di questo libro prima di iniziare, ma poi mi sono ravveduta dopo qualche pagina e alla fine del libro mi era anche spiaciuto non fosse più lungo. Triste, divertente, intelligente, profondo, dolce e soprattutto un libro che suscita diverse emozioni. Forse il…

0 comments

Anteprima: L’orsetto che non riusciva a dormire

The Bear who couldn’t Sleep di Caroline Castro sarà pubblicato il 1 novembre 2016 e quindi questa recensione è in anteprima. Si tratta di un libro da leggere prima  di dormire e adatto a  bambini in età prescolare. Ha solo 36 pagine, poco testo e tante immagini e la lunghezza giusta per un genitore che non vuole stare ore a leggere. Il racconto offre  qualche…

0 comments
Female victim in white dress holds book in hand

Come a Little Closer di Karen Perry

Il secondo libro di Karen Perry che leggotrovo difficile scrivere commenti su questo libro. Direi di 3/3 stelle su 5, ok ma niente di speciale. Niente di negativo da dire sulla trama che nasconde alcune sorprese, anche se non è stata sconvolgente e non mi ha fatto cadere dalla sedia. Il problema principale per me è che non potevo davvero…

0 comments